Sfruttare i benefici degli ormoni organici da estratti vegetali nei fertilizzanti

Un'applicazione che si sta affermando è l'uso di ormoni organici derivati da estratti vegetali nei fertilizzanti.

Gli ormoni organici offrono numerosi vantaggi, tra cui una migliore crescita e sviluppo delle piante, una maggiore resistenza ai fattori di stress, un migliore assorbimento dei nutrienti e un ridotto impatto ambientale. In questo articolo esaminiamo più da vicino i vantaggi dell'uso di ormoni organici da estratti vegetali nei fertilizzanti e il loro potenziale per rivoluzionare la coltivazione odierna.

Gen1:11 è arricchito con diversi estratti vegetali che contengono naturalmente i seguenti ormoni vegetali, tra gli altri: auxine, citochinine, gibberelline, triacontanolo e acido salicilico. Inoltre, i nostri estratti contengono anche vitamine, aminoacidi, umati, silicio, ecc....

nutrients with bio extracts for the best results

Ormoni biologici da estratti vegetali

Gli ormoni organici ricavati dagli estratti vegetali, come auxine, citochinine e gibberelline, svolgono un ruolo importante nella regolazione di vari processi fisiologici delle piante. Se incorporati nei fertilizzanti, questi ormoni possono stimolare la divisione, l'allungamento e la differenziazione delle cellule, migliorando la crescita di radici e germogli. Favorendo la crescita di tessuti vegetali sani, gli ormoni organici contribuiscono a migliorare la resa delle colture, la qualità dei prodotti e la produttività complessiva.

Triacontanol

Un particolare ormone vegetale dai benefici comprovati è il triacontanolo. È stato dimostrato che il triacontanolo aumenta in modo significativo la fotosintesi nelle piante. Attiva gli enzimi coinvolti nella fotosintesi, portando a una maggiore produzione di clorofilla e a una migliore assimilazione dell'anidride carbonica. Questo ormone favorisce la conversione efficiente della luce solare in energia chimica, con conseguente aumento del tasso di fotosintesi e della biomassa della pianta. Includendo il triacontanolo nei fertilizzanti, i coltivatori possono ottimizzare la capacità fotosintetica delle colture, migliorando così la crescita e la produttività complessiva.

ormoni biologici nei fertilizzanti

Gli ormoni vegetali sono regolatori chimici versatili della crescita delle piante.

Acido salicilico

L'acido salicilico è noto per la sua capacità di attivare i meccanismi di difesa delle piante, potenziandone l'immunità contro varie malattie, parassiti e agenti patogeni. Quando le piante sono esposte all'acido salicilico, attivano una serie di reazioni biochimiche che rafforzano le loro difese naturali. Questo ormone innesca la produzione di composti antimicrobici, come le fitoalessine, che inibiscono la crescita degli agenti patogeni. Inoltre, l'acido salicilico aumenta la produzione di geni di difesa e promuove la sintesi di proteine patogene che aiutano a combattere le malattie. Incorporando l'acido salicilico della corteccia del salice bianco nei fertilizzanti, i coltivatori possono fornire alle piante un meccanismo di difesa naturale.

Assorbimento più efficiente dei nutrienti

Gli ormoni organici favoriscono l'assorbimento e l'utilizzo efficiente dei nutrienti essenziali da parte delle piante. Ad esempio, le auxine facilitano l'assorbimento dei nutrienti minerali, in particolare del fosforo, aumentando la superficie delle radici e promuovendone la ramificazione. Le citochinine, invece, migliorano la traslocazione dei nutrienti all'interno delle piante, portando a una migliore distribuzione e a un uso più efficiente dei nutrienti. Incorporando gli ormoni organici nei fertilizzanti, gli agricoltori possono ottimizzare l'assorbimento dei nutrienti, ridurre gli sprechi di fertilizzante e minimizzare la lisciviazione dei nutrienti, con conseguente risparmio economico e riduzione dell'inquinamento ambientale.

Migliorare la resistenza allo stress

Le piante devono spesso affrontare diversi fattori di stress ambientale, come siccità, calore, salinità e malattie. È stato dimostrato che gli ormoni organici derivati da estratti vegetali migliorano la resistenza delle piante allo stress. Includendo gli ormoni organici nei fertilizzanti, i coltivatori possono rafforzare la resistenza delle loro amate creazioni e garantire raccolti più stabili e affidabili.

Gelukkig is het gebruik van synthetische hormonen meestal verboden. Biologische hormonen afgeleid van plantenextracten bieden een duurzamer en milieuvriendelijker alternatief. Deze hormonen zijn biologisch afbreekbaar en vormen geen risico voor bodemorganismen, aquatische ecosystemen en de menselijke gezondheid. Door biologische hormonen in meststoffen te gebruiken, kunnen kwekers de gezondheid van hun gewassen bevorderen en de opbrengst en kwaliteit verhogen.

Conclusione:

L'inclusione di ormoni biologici derivati da estratti vegetali nei fertilizzanti offre numerosi vantaggi a qualsiasi coltivatore. Questi ormoni contribuiscono a migliorare la crescita e lo sviluppo delle piante, a rendere più efficiente l'assorbimento dei nutrienti, ad aumentare la tolleranza allo stress e a ridurre l'impatto ambientale. Nella nostra ricerca di ottimizzare la qualità dei nostri fertilizzanti organo-minerali, sfruttare il potere degli ormoni biologici offre un'opportunità entusiasmante per rivoluzionare il modo in cui coltiviamo le nostre amate creazioni.

Terpz&Herbz

Terpz & Herbz exhibition

Gen1:11 Sponsor di Terbz&Herbz Sabato 20-04-2024 si terrà la prima fiera Terpz&Herbz in Belgio. LOCALITÀ Kasteel van BossuitDoorniksesteenweg 5818583 Avelgem Expo - Mercato - Cibo -

Lees verder »

Terpz & Herbz exhibition

Gen1:11 Sponsor di Terbz&Herbz Sabato 20-04-2024 si terrà la prima fiera Terpz&Herbz in Belgio. LOCALITÀ Kasteel van BossuitDoorniksesteenweg 5818583 Avelgem Expo - Mercato - Cibo -

Lees verder »